PREVIEW | Megan HESS: Fashion victim a New York

In uscita il 10 febbraio per Mondadori Electa un volume che attrarrà l’occhio e l’interesse delle fashioniste e degli amanti dell’arte e dell’illustrazione. Una rivisitazione delle classiche guide delle città, una guida di New York che si rivolge appunto alle fashion victim, a color che adorano e vivono la moda… in una delle (se non la) maggiori città in cui la moda viene fatta. La guida  arricchita dalle illustrazioni di Megan Hess, famosa nel fashion world ma anche per aver creato le copertine della serie Sex and the city e per il ritratto ufficiale di Michelle Obama.

 Megan HESS: Fashion victim a New York
Editore Mondadori Electa
ISBN 9788891810236
Pagine 200 circa
Prezzo € 19.90 hardback
Uscita 10 febbraio 2017
Acquista LaFeltrinelli.it | Amazon
MondadoriStore
Recensioni Anobii | Goodreads

Fashion victim a New York
Megan Hess

SITOFB

Prima e unica capitale della moda oltreoceano, New York attira sempre più “fashionisti” a caccia di nuovi trend, location di culto e attività di tendenza. Ecco dunque una raffinatissima guida, la prima dedicata a loro, che segnala luoghi e cose da fare nella Grande Mela visti dalla prospettiva fashion: boutique di moda e grandi magazzini, concept
store, vie del lusso, quartieri glamour emergenti, mercatini vintage, gallerie, ristoranti, hotel e locali trendy. Volete sapere chi detta legge sulla moda a Manhattan? Cercate Anna Wintour in qualche evento mondano della città. Dalle vere e proprie istituzioni simbolo della città alle piccole gemme nascoste, come il miglior caffè take away durante la Fashion Week, questa guida vi porterà alla scoperta della “città che
non dorme mai”.

MEGAN HESS è una star dell’illustrazione di moda. Ha lavorato, fra gli altri, con Prada, Dior, Louis Vuitton, Tiffany & Co., Yves Saint Laurent, Vogue. E’ autrice di “Coco Chanel”, la biografia illustrata della stilista, e l’illustratrice della celeberrima copertina del libro di Candace Bushnell “Sex and the city”. Ha avuto l’onore di disegnare il ritratto ufficiale di Michelle Obama.

PREVIEW | Igor Sibaldi: Al di là del deserto

 Igor Sibaldi Al di là del deserto Che cos’è la metafisica e come adoperarla per cambiare vita
Editore Salani
ISBN B01MZAF3KT
9788869188961
Pagine 272
Prezzo € 15.90 brossura
€ 9,99 ebook
Uscita 19 gennaio 2017
Acquista LaFeltrinelli.it | Amazon
MondadoriStore | IBS.it
Recensioni Anobii | Goodreads

Al di là del deserto
Che cos’è la metafisica e come adoperarla per cambiare vita
Igor Sibaldi

SITO | FB | Twitter

Che ce ne rendiamo conto o meno, tutti abbiamo una filosofia. Ma siccome la nostra filosofia può avere conseguenze enormi sulla vita delle persone che ci sono vicine e sulla nostra, è bene costruirsela con cura. E quale modo migliore se non partire dall’alto, da quella che gli esperti chiamano metafisica?
La metafisica è un’attività più semplice di quanto si possa pensare: i bambini la praticano costantemente, sotto forma di domande. Metafisica è chiedersi: «Perché questa cosa è questa cosa?»
Purtroppo, gli adulti perdono la capacità di farsi queste domande. Quasi sempre sono chiusi in un recinto mentale che li rende conformisti, impauriti, prigionieri.
In questo libro troviamo istruzioni avventurose per superare quel recinto e utilizzare la metafisica nella vita di ogni giorno, nella scoperta di se stessi. Per accompagnarci in questo viaggio, Sibaldi riprende le due più grandi storie metafisiche mai raccontate: l’Esodo di Mosè verso la Terra Promessa. Usciti, come Mosè, dalla prigionia d’Egitto, e passati al di là del deserto, possiamo riconquistare la possibilità di seguire le strade più disparate, e il coraggio di lasciar avvenire ciò che desideriamo.

Scrittore e filosofo, Igor Sibaldi è studioso di teologia e storia delle religioni e uno dei più seguiti esperti di spiritualità in Italia. Dal 1997 tiene conferenze e seminari su argomenti di mitologia, di religione e di psicologia. Ha tradotto varie opere di letteratura russa, dall’ebraico, la Genesi, e dal greco il Vangelo di Giovanni. È anche autore di numerosi saggi che spaziano dall’antropologia (Arte di essere), alla storia della letteratura (Dieci obiezioni ai comandamenti), alla storia del teatro (Elogio dell’impossibile). Tra i suoi successi recenti in libreria ricordiamo I maestri invisibili e Libro degli angeli. È ospite fisso di Fabio Volo nella trasmissione Il Volo del mattino.

REVIEW | Ryan GRAUDIN: Wolf by Wolf

wolf ryan graudin

Little, Brown Books | 9780316405126
Amazon
My rating: Rating: ★★★★½

WOLF BY WOLF
Ryan Graudin

WEBSITE | TWITTER

Code Name Verity meets Inglourious Basterds in this fast-paced novel from the author of The Walled City.
The year is 1956, and the Axis powers of the Third Reich and Imperial Japan rule the world. To commemorate their Great Victory over Britain and Russia, Hitler and Emperor Hirohito host the Axis Tour: an annual motorcycle race across their conjoined continents. The victor is awarded an audience with the highly reclusive Adolf Hitler at the Victor’s Ball.
Yael, who escaped from a death camp, has one goal: Win the race and kill Hitler. A survivor of painful human experimentation, Yael has the power to skinshift and must complete her mission by impersonating last year’s only female victor, Adele Wolfe. This deception becomes more difficult when Felix, Adele’s twin brother, and Luka, her former love interest, enter the race and watch Yael’s every move. But as Yael begins to get closer to the other competitors, can she bring herself to be as ruthless as she needs to be to avoid discovery and complete her mission?

review
When I heard about this novel, read the blurb, I immediately thought “this can be a flop to-kill-all-the flops-of-this-world or a great, one-of-a-kind, novel”. The historical period in which it is set, the Second World War, is one of those I always struggles with because of the atrocities done under the Third Reich. I don’t tend to search for books, movie, etc. that have that period as a subject. I always try to keep in mind the pain that has been inflicted in those years, because it is right to remember and not forget, but I don’t want to read or watch something that can only scratch the surface of what people suffered then. They can only fall short, you know. I am not saing that some book or film hasn’t done them some justice but I feel it isn’t enought, you know? How can anything be enought? Anyway…returning to Wolf by Wolf.
This novel has the right amount of fantasy elements and aims primarily on the adventurous part to allow me to detach from the realistic events described. Not only that but it was able to keep me engaged from start to end. This book, in fact, is a kind of dystopian novel because, although based on a world that is ours, thanks to something that happened differently from the history we know, things have changed drastically. What’s different from a common dystopian book is that the story of Wolf by Wolf does not happen in an hypothetical future but in the past of 1944-56. The author manages to imagine a what-if that terrifies me at the sole thought… the victory of Hitler and the establishment of its ideologies in the majority of the world, with the USA that keeps apart for fear that Hitler may turn his gaze on its conquest.
The author manages a story that takes the reader on an adventure that can be compared to the one in Hidalgo (a movie with Viggo Mortensen if the name of the movie doesn’t sound any bell to you), Balto (again see movie), Kevin of the North and so on … stories of life and death, full of twists, extreme situations, fights for life and so on. It is a motorcycle race the focal point of the adventure in Wolf by Wolf, one the MC has to win…

The resistance has given Yael one goal: Win the race and kill Hitler.

Yael is the MC and a jewish girl who barely survived the death camp where she and her mother where imprisoned when she was six. During that time she became Experiment 85 and was subjected to painful injections that had the purpose of altering her appearance (like changing the color of her eyes from brown to blue and such). They never could have expected the experiment to be so successful. Yael, in fact, learns to change completely her look and, after having lost all that she held dear, she manages to excape from the camp assuming the aspect of the commander’s doughter. After that, Yael finds herself alone in a world that she is not prepared to confront. Fortunately, it is in that moment that she stumbles upon the resistance, people who are trying to subvert Hitler’s rule and that bring her in providing a new, albeit undercover, home.

Yael becomes the secret weapon they were waiting for. The last hope of the revolutionary group. Indeed, thanks to the unexpected victory of a girl, Adele Wolfe, in the previous edition of the Axis Tour -this motorcycle race where the best German and Japanese young males compete for supremacy (a race born to show the superiority of the Aryan race)- Yael has the possibility to replace her in the new race that will be held. By winning the Tour she can have the opportunity to approach and kill the Führer, putting an end to his dictatorship. Obviously, the job is not so easy. In addition to all the other participants, who will try to maim her if not kill (yeah, it is that bad), there is Adele’s twin brother to keep away as much as possible. And the memories. All the wolves she has to avenge, and that keep her company during the journey, will add to what Yael has to face to win the most important challenge of her life.

wolf-by-wolf-graudin

FOCUS ON| Mattia CESARI: OMOFOLLIA, Ho 19 anni e vi racconto come l’omofobia ha cambiato la mia vita

Visti i tempi che corrono, mi sembra doveroso dare un po’ di spazio ad un libro di questo genere…con questo intendendo un libro che tratta un argomento che per alcuni dovrebbe restare in fondo all’armadio e mai sventolato all’aria… perché sensibilizzarsi e comprendere, contro l’ignoranza di alcuni, oggi giorno è doveroso e mai una cattiva idea.

È omofollia quella presunta normalità che spesso ci spinge
lontano dagli altri e ci impedisce di riconoscerli.

MATTIA CESARI OMOFOLLIA Ho 19 anni e vi racconto come l’omofobia ha cambiato la mia vita
primo_cap
Editore Rizzoli
ISBN 9788817081450
B01AIF04RA
Pagine 196
Prezzo € 17.00 paperback
€ 8.99 ebook
Uscita 14 gennaio 2015
Acquista LaFeltrinelli.it | Amazon.it
MondadoriStore | IBS.it
Recensioni Anobii | Goodreads

Omofollia, Ho 19 anni e vi racconto come
l’omofobia ha cambiato la mia vita
Mattia Cesari

Gita di terza elementare, tutti in pullman, destinazione la necropoli etrusca di Cerveteri. Due bambine di un’altra classe sedute sul sedile davanti si girano verso di me. Una allunga la mano e mi afferra una ciocca lunga e bionda di capelli. Non tira, li accarezza stupita e dice: «Come ti chiami?».
«Mattia.»
«Mh-mh. E perché hai i capelli da femmina?»
Non lo sapevo che quelli fossero «capelli da femmina». Per me erano i capelli come li portava quel figo di mio padre e gli avevo chiesto di lasciarmeli crescere proprio come i suoi, ma evidentemente su di me l’effetto era, come dire, diverso.
Da quel momento, anno dopo anno, Mattia inizia a vedere le cose da un altro punto di vista, a riconoscere e accettare gradualmente la sua identità sessuale, a confrontarsi con l’ottusità della gente, quella che lui definisce “omofollia”, e a tentare talvolta di aprire almeno una piccola breccia nel muro dell’omofobia.
Il tutto sullo sfondo della sua improvvisa e inaspettata popolarità sul web – con i pro e i contro che comporta – e la voglia di crescere ogni giorno di più.
Una voce fresca e sincera per raccontare la storia di un adolescente normale.

MATTIA CESARI (Roma, 1997) è un ragazzo come tanti che a 16 anni ha iniziato per gioco a postare video in cui imitava Belén Rodríguez e nel giro di poco è diventato noto sui social.
Col tempo, a questo suo lato ironico, Mattia ne ha affiancato uno più intimo: dopo aver fatto coming out, ha iniziato  a raccontare i suoi sentimenti e le sue posizioni sul mondo gay e sull’omofobia in modo onesto, tenero e magnetico, trasformandosi in un punto di riferimento per molti giovani della sua età che trovano in lui una voce amica e un esempio.