REVIEW | Katie McGARRY: Ovunque con te (Thunder Road #1)

 MCGARRY Ovunque Con Te
Rating: ★★★½☆
LEGGI IL PRIMO CAPITOLO GRATUITO
Editore Harper Collins Italia
ISBN 9788869050848
9788858947715
Pagine 480
Prezzo € 16.00 hardcover
€  6.99 ebook
Uscita 14 aprile 2016
Acquista LaFeltrinelli.it | Amazon.it
MondadoriStore | IBS.it
Recensioni Anobii | Goodreads

Ovunque con te
Katie McGarry

WEBSITE | FB | TWITTER

Thunder Road series #1

Emily ha diciassette anni ed è felice della propria vita così com’è: genitori amorevoli, buoni amici e un’ottima scuola, in un quartiere tranquillo. Certo, non può negare di essere curiosa riguardo al suo padre biologico, quello che ha preferito unirsi a un club di motociclisti – il Regno del Terrore – piuttosto che essere genitore; questo non significa, però, che lei vorrebbe far parte di quel mondo…

Leggi di più

Quando però una timida visita si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non sapeva di avere, una cosa le è chiara: niente è come sembra. Il club, suo padre, e nemmeno Oz, un ragazzo che ti ipnotizza con i suoi occhi blu e che può aiutarla a capire quella vita. Oz desidera una cosa sola: unirsi al Regno del Terrore. Loro sono quelli buoni. Proteggono la gente. Loro sono… una famiglia. Mentre Emily è in città, Oz glielo dimostrerà. Così, quando il padre di lei gli chiede di tenerla al sicuro da una banda rivale con un conto da regolare, per Oz è un sogno che diventa realtà. quello che non sa è che Emily potrebbe infrangerlo, quel sogno.

review
Premessa: Sarà che ero in astinenza da libri da un mesetto (odio questi ultimi esami!), sarà che Katie McGarry sa creare personaggi sempre coinvolgenti…insomma, qualunque ne sia il motivo Ovunque con te (Nowhere but here) è stata una lettura carinissima. Mi ci voleva proprio, mi sento rigenerata! Forse questi bikers sono riusciti a trasmettermi un po’ della loro energia, tra un rombare di moto e una corsa liberatoria immersi nelle foreste del Kentucky. 😉
Non nascondo che forse avrei preferito una storia rivolta ad un pubblico più adulto, parlando di MC -Motorcycle Club-, ma alla fine questo YA ha saputo tenere testa, anche se in maniera più “conservativa” e “pudica”, ai romanzi per adulti del segmento.

La storia: Emily ha una vita all’apparenza piuttosto normale. E’ una ragazza comune, che vive con genitori (madre biologica e padre adottivo) che non le fanno mancare nulla. E’ in procinto di finire il college ed ha intenzione di rimanere in Florida, dove vive con i suoi, anche quando andrà all’università…a differenza di molti suoi coetanei, che invece cercano università a stati di distanza dai genitori. In questo senso si può dire che non abbia un carattere molto coraggioso, preferisce la sicurezza e ordinarietà di tutti i giorni alle avventure e novità che immancabilmente un nuovo ambiente creerebbe. L’unica nota dolente della sua vita è Eli, il padre biologico che le tocca sopportare per alcune settimane ogni anno, quando la raggiunge in Florida per passare un po’ di tempo con lei. Un padre che fisicamente è all’opposto di quello che Emily ritiene normale. Con tatuaggi, piercing e vestiti in pelle. Un biker che l’ha abbandonata nei primi anni della sua vita e che, da otto anni a questa parte, crede di potervi tornare e ricominciare come se nulla fosse. Come se non avesse ceduto interamente i suoi diritti di padre a quello che lei considera davvero suo papà. Come se non si fosse liberato di lei preferendo invece vivere con quel gruppo di motociclisti violenti e nullafacenti che chiama famiglia.sons-of-anarchy
La svolta, con cui parte il romanzo, avviene quando i genitori di Emily ricevono una email da Eli che comunica la morte della madre Olivia, nonna di Emily. Nonostante l’agitazione della madre all’idea di tornare nei luoghi da cui era fuggita con lei anni prima (e quando dico fuggita intendo proprio fuggita fuggita), la famiglia non può fare altro che salire su di un aereo per raggiungere Eli e supportarlo nel lutto. Emily non riesce a capire proprio il perchè. Non è che a loro interessi veramente di Olivia e, se fosse per lei, anche di Eli. Quello che Emily non sa però è che invece a sua madre interessa e vuole tornare, anche se è terrorizzata dal farlo. L’arrivo di Emily fa però partire una catena di eventi che coinvolgerà non solo lei ed Eli, ma anche Oz il ragazzo che considera Olivia come una madre e a cui viene dato l’incarico di proteggere Emily. Un ragazzo che la disprezza per il dolore che ritiene lei abbia causato alle persone a cui lui più vuole bene. Un ragazzo intenzionato a tutti i costi ad entrare in questo gruppo ristretto di uomini che vivono la propria vita seguendo regole tutte loro.
sons-of-anarchy2Le scintille fra i due sono veloci a scattare, visti gli insulti che volano al loro primo incontro. La forzata vicinanza costringerà però i due a rivedere le rispettive convinzioni. Quello che Emily deve imparare sulla famiglia che non sapeva di avere sarà Oz a mostrarglielo… e mentre il mistero che avvolge il passato di Emily, al centro dell’intera storia, costringerà i due ragazzi ad uno scontro fra due mondi all’opposto i due  scopriranno che non tutto è come sembra.

Conclusione: Come mia consuetudine, ho cercato di spoilerare il meno possibile la storia ma comunque spero di aver fatto nascere il vostro interesse in un romanzo che, benchè non della profondità di argomenti di Oltre i limiti, si è rivelata una lettura interessante, dolce e comunque importante dal punto di vista dei legami familiari, che qui brillano in primo piano. L’autrice è riuscita a mantenere un velo di mistero sul passato di Emily per buona parte del romanzo, cosa che spinge il lettore a restare incollato alle pagine, pieno di curiosità. Oz ed Emily sono una coppia che cresce durante il romanzo, come è necessario in un romanzo young adult. Devono affrontare difficoltà sia fra di loro, venendo da ambienti agli opposti, sia con la famiglia allargata di cui fanno parte. La loro storia vi farà sicuramente battere il cuore, sentire vicini nelle loro difficoltà e sospirare al perfetto happy ending.

“C’è un motivo per cui non si dovrebbe parlare alle quattro del mattino. La stanchezza cancella la capacità di mentire- Demolisce la capacità di aggirare la verità. Le emozioni sono troppo vivide e reali. Intensficate fino al punto di esplodere.”

“Oz mi morde il labbro inferiore e io sono sopraffatta dalla sensazione che si diffonde in tutto il mio corpo, in ogni terminazione nervosa che possiedo. La sua mano, che adesso si è spostata più in basso, si stringe sul mio fianco. Le sue labbra si fermano sulle mie. Mi sta aspettando. Io lo desidero. No, lo agogno.Gli sfioro la bocca con la mia e il movimento è così lieve che lui potrebbe anche non accorgersene. Delicatissimo perché temo che se esagero esploderemmo entrambi. […] Ho sognato tutto questo. Ogni notte. Mi sono svegliata ogni mattina trovando Oz seduto a tavola di fronte a me, con l’aria di avere tutto sotto controllo. Ma mentre mi stringe a sé, il suo corpo mi dice che gli manca qualche secondo per andare in mille pezzi. E così io.”

“Entrambi siete cresciuti sentendovi come se non foste propriamente amati da coloro che invece avrebbero dovuto amarvi di più. Le persone commettono errori. Fanno scelte sbagliate nei momenti peggiori. Ma sempre, in ogni momento, siete stati amati. Sappiate questo. Tenetelo caro. Amatevi l’un l’altro e abbiate il coraggio di vivere la vostra vita e amare sempre più. Non lasciate che la paura vi intrappoli.”

Summary
Review Date
Reviewed Item
Ovunque con te di Katie McGarry, HarperCollins Italia
Author Rating
4

Rispondi